" Aggiornamenti in corso..."

venerdì 21 novembre 2014

Ponti sospesi nel vuoto...

Ogni tanto mi ritrovo a tornare nella mia tana virtuale, dal quale ultimamente latito per lungo tempo.
Gli ultimi tempi non sono stati una passeggiata per me, ho visto alcuni sogni e progetti sfumare a pochissimo dalla loro realizzazione e questo mi ha provocato rabbia, sofferenza e lacrime.




E’ stata davvero dura rendersi conto che per l’ennesima volta mi sono ritrovato “al pian terreno” e a dover ricominciare a progettare per ricostruire dalle macerie dei miei sogni infranti.
Mi sento sospeso nel vuoto, in parte mi sto inselvatichendo allontanandomi da coloro che mi avvelenano la vita nascondendosi dietro falsi sentimenti, capaci solo di darmi egoismo in cambio della generosità e che sono totalmente disinteressati al vedermi felice.

Fortunatamente, alcuni momenti della mia routine sono spezzati da momenti che riesco a ritagliate unicamente per me stesso e che mi danno la possibilità di frequentare nuove persone che, spero, potranno darmi la possibilità di uscire per un po’ dai soliti schemi.
Il corso che sto frequentando per ottenere la certificazione d’inglese sta procedendo bene, inoltre sono capitato in una classe di persone simpatiche e dinamiche.
Senza tralasciare il fatto che ci sono anche un paio di bei ragazzi…..e la cosa non guasta affatto!


D’altro canto non posso però parlare ugualmente del corso di inglese commerciale che sto frequentando e che è gestito dall’ufficio dell’impiego di Varese in collaborazione con la regione e finanziato dalla dote lavoro.
Quando mi sono presentato la prima volta, pensavo di trovare persone più o meno del mio livello e nella mia stessa condizione.
Mi sbagliavo di grosso.
Ho trovato una classe di persone che nascondono male la loro disperazione, dall’impiegata di banca buttata in strada dopo 30 anni di carriera all’idraulico messo in procedura di mobilità con 3 figli da mantenere.
La cosa agghiacciante è il dover rendersi conto che, se prima avevo la speranza che un settore o due si fossero salvati da questa ondata di fango, ora mi rendo conto che non abbiamo veramente un posto dove sbattere la testa.
Per non parlare dell’organizzazione….siamo nelle mani un una manciata di ragazzine neo-laureate (alcune in psicologia!!!!) supponenti e pompate dalla loro posizione che però non hanno uno straccio di esperienza e spesso non si rendono conto di aver a che fare con persone che sono alla fame e che dopo una vita di lavoro dipendono dai modi di fare di queste “bambinone”.

Fortunatamente il mio lavoretto di “badante” procede dritto anche se non sempre in acque tranquille, del resto la mia situazione lavorativa dipende dallo stato di salute di una simpatica nonnetta di 82 anni!
Inutile dire che tutta questa serie di eventi poco piacevoli sta avendo una pessima influenza sulla mia già risicata vita sociale.
Certo, uscire ogni tanto a mangiare una pizza tra amici va bene, ma credo che ora sia necessario un upgrade.
Avrei bisogno di allargare i miei interessi e di conseguenza di allargare le mie conoscenze.
Il mondo virtuale, mi rendo conto mi serve a poco.
E’ davvero bello avere 100 followers sui social e non averne mai incontrato uno di persona? Mai una stretta di mano, una chiacchierata, un abbraccio nei momenti di scazzo?


Si chattare è bellino se si tratta di fare qualche battuta o condividere con una bella foto qualche momento particolare, bello o imbarazzante che sia, però è tutto così freddo e senza emozione…
Onestamente mi sto chiedendo anche a cos ami serva tenere questo blog attivo.
Aldilà del fatto che lo aggiorno poco, non sento quasi più il beneficio di scrivere e condividere gli episodi della mia vita in queste pagine.
Mi darò tempo per meditare se tenerlo o chiuderlo.
Per i pochi che mi seguono ed hanno la pazienza di leggermi, mi scuso se anche stavolta non ci sono notizie di cui rallegrarsi più di tanto.

Un bacio a tutti!

lunedì 15 settembre 2014

"Progetti, necessità e desideri..." Parte 2

Dopo la mia breve vacanza a Londra, di cui seguirà un post dedicato, riprendo da dove ci eravamo lasciati.
Stavolta affronto un altro argomento: le necessità attuali!



Le necessità attuali sono due:
 . trovare lavoro
 . trovare casa
Ovviamente adesso che sono diplomato posso, in teoria, accedere ad una rosa più ampia di scelte nel settore lavorativo.

La crisi non ha accennato a diminuire, anzi peggiora, quindi non mi aspetto certo di trovare alla svelta e il lavoro dei miei sogni.
Ciononostante devo mettermi in caccia come si deve.

I CV sono già compilati ed è già cominciato il solito giro di routine per agenzie e uffici del lavoro.

Mi sono dato un anno di tempo, se fra un anno sarò ancora badante terrò seriamente in considerazione l'idea di andare all'estero.

Il lavoro del badante per ora mi permette di tirare a campare, ma non posso certo stare sempre sul filo del rasoio sperando che i miei assistiti siano sempre in salute.

Urge una nuova soluzione!

Da questa necessità dipende direttamente una seconda: trovare casa.


Oramai che gli anni passano, si è già capito che la convivenza con mammà (a meno che lei non trovi il principe azzurro) deve continuare per motivi economico-pratici.

Ciò però non significa necessariamente continuare a vivere in questa soluzione e così stiamo valutando l'idea di cambiare casa.

Innanzitutto stiamo cercando di riavvicinarci alla città per motivi di comodità per entrambi e vogliamo una zona che sia almeno servita.

Ma la cosa più importante è trovare una soluzione abitativa che garantisca ad entrambi più privacy ed indipendenza l'uno dall'altra.

Non è facile nemmeno questa ricerca, visto che la crisi economica non ha fatto abbassare ne gli affitti ne i costi per un eventuale acquisto.

Spero che questa nuova stagione porti aria nuova anche in questo settore della mia vita che sta ristagnando da troppo tempo...

Stay tuned...

kisses :)





mercoledì 3 settembre 2014

"Progetti, necessità e desideri..." Parte 1

E' arrivato settembre ed è ora di riprendere la compilazione di questo blog con più costanza, aggiornando gli eventi e apportando le dovute modifiche.

Il post con la quale ricomincio a scrivere è intitolato "Progetti, necessità e desideri..." proprio per poter meglio riassumere i recenti cambiamenti che l'estate ha portato.
Per evitare un post lungo e sonnolento lo divido in più parti.

Voglio cominciare parlando di progetti... 
Attualmente ciò che mi frulla nella testa si divide in 3 sezioni:

Progetti di studio
Progetti di viaggio
Progetti di lavoro (questo sarà parte anche delle necessità ;) )

INUTILE DIRE CHE COME SEMPRE ACCOMPAGNO I MIEI POST CON IMMAGINI A VOLTE MOLTO ESPLICITE QUINDI, SE SEI MINORENNE O SEI PARTICOLARMENTE "SENSIBILE" NON CONTINUARE NELLA LETTURA!!!

Progetti di studio...



Dopo aver conquistato la tanto desiderata maturità, il mio progetto è quello di non sospendere e continuare a studiare approfittando anche del fatto che il mio cervello è ancora in allenamento.
I dilemma che mi ha strizzato le p.... finora è questo:
Università o non Università?

Sono stato al centro per l'orientamento della statale di Milano, avevo un appuntamento con una ragazza che per comodità chiamerò "Berta"...... perchè proprio questo nome?... beh le calza a pennello!

Bene! Con Berta abbiamo fatto una scrematura di quelle che potrebbero essere le lauree di mio interesse/utilizzo.
Come del resto immaginavo il risultato è mirato al campo umanistico ed in particolare in 2 settori: lingue straniere e beni culturali.
Ed ecco un esempio di lingue straniere ed uno di beni culturali ;)



Ho buon gusto vero? ^^

Beh qui nascono alcuni problemi che non posso trascurare:
primo, non essendo un ragazzino ma uno studentello di 35 anni devo fare i conti con alcuni ostacoli tra i quali l'impossibilità di frequentare con costanza le lezioni.
Berta ovviamente mi tiene coi piedi per terra ed anche se in Inglese vado bene, mi fa giustamente notare che imparare una nuova lingua straniera da zero e senza frequentare i corsi è un suicidio.
Indipendentemente dallo scegliere lingue straniere pure o mediazione linguistica, la mancata frequentazione potrebbe essere motivo di fallimento o anche di giudizio più severo da parte dei docenti.
Una laurea che a me piacerebbe molto è scienze dei beni culturali, tanti corsi interessanti e che girano attorno all'affascinante universo dell'arte.
Qui, dice Berta, non è richiesta la frequenza poichè essendo tutte materie in lingua italiana sono fattibili da solo.
Però....c'è sempre un però.... mi dice che è una laurea "debole" e che non è facilmente spendibile nel mondo del lavoro già saturo di precariato nel settore artistico/turistico.

Insomma... sono tornato da Milano più informato ma anche più confuso.
Dopo una settimana di riflessione e di notti insonni, ho partorito una seconda possibilità.
Potrei posporre l'università al prossimo anno, quando magari avrò un lavoro decente e saprò di essere in grado di affrontarla serenamente e nel frattempo continuare lingue per i fatti miei.
Indubbiamente un corso ben strutturato (che costa un botto) per fissare bene il mio livello di inglese e cominciare una seconda lingua sempre frequentando un corso serio.
Anche se l'università mi alletta tanto, mi sa che propenderò per la seconda scelta.... stay tuned!


Progetti di viaggio:


Come avevo già accennato in un  post precedente, finalmente vado in vacanza anche io!
Si parte per Londraaaaa!!!!
Proprio oggi sono andato a ritirare le carte d'imbarco, passerò 5 giorni a visitare quella città tanto bella quanto costosa.
Però.... è il mio auto-regalo per la maturità e me lo godrò!!!
Seguiranno i relativi post reportage ;)

Progetti di lavoro: (un accenno parziale)


Curriculum pronto!
Lista agenzie pronta!
Dati aggiornati nei centri per l'impiego! Fatto!
Ora ci vuole una cosa sola..... una bella botta di culo!
Ovviamente i riferimenti alle botte di culo di cui sopra sono puramente casuali... ^^

Chi mi conosce da tempo, sa che da qualche anno faccio il badante per una simpatica nonnina affetta dal morbo d'Alzheimer.
Devo molto a questa signora ed alla sua famiglia che grazie al lavoro mi hanno permesso di affrontare per tre anni la scuola serale e diplomarmi.

Però devo anche essere realista ed affrontare il fatto che non si tratta di un lavoro regolare e soprattutto che è un lavoro che mi tiene sempre sul filo del rasoio.
Purtroppo nel momento in cui disgraziatamente questa signora morirà, io sarò senza lavoro e senza nessun diritto e nessuna garanzia.
Brutta prospettiva direi, in particolare quando non sei più un ragazzino.
Ragion per cui, a partire da oggi è caccia al lavoro! Sperem....

Bene, chiudo qui la prima parte....spero nessuno si sia addormentato... e vi auguro la buonanotte :)

Alcuni avvisi (come in chiesa)

Sto pian piano aggiornando il blog, quindi troverete nuovi collegamenti nel mio blog-roll e la indubbia rimozione di quelli inattivi da più di un anno.

Nella pagina contatti trovate i miei account dei social dove sono presente!

Auuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuu!!!!












martedì 29 luglio 2014

Can you help me?

Finalmente, dopo qualche pensiero ho deciso di regalarmi quattro giorni a Londra come viaggio di maturità!




Per evitare lo stress di organizzare il tutto, ho già prenotato in agenzia i biglietti aerei e ho fissato un albergo anche se onestamente non mi convince molto.
Si tratta del Royal Nation, un albergo di più di 1.000 camere nella zona della stazione di King's Cross.
Quello che mi impensierisce di un albergo così grande non è tanto il movimento diurno e notturno di persone, quanto la probabilità di avere dei servizi scadenti o magari solo l'idea di fare file chilometriche al mattino per la colazione. E'altrettanto vero, che se non voglio spendere un sacco di soldi non posso pretendere di alloggiare a Buckingham Palace e del resto non mi sono state fornite alternative più allettanti.

Vorrei approfittare di questo post per chiedere a chi di voi è già stato a Londra, qualche valida alternativa a questo albergone e soprattutto qualche dritta su locali dove è possibile mangiare, ovviamente cose semplici, senza spendere un sacco di soldi.

Per quanto riguarda gli spostamenti ho già prenotato una Travelcard che mi farà risparmiare sui biglietti dei mezzi pubblici e molto probabilmente deciderò anche per il London Pass che mi sconta gli ingressi in alcuni monumenti a pagamento come la cattedrale di Westminster e mi permette di saltare le code.


Avendo tre giorni e mezzo a disposizione e ovviamente volendo visitare i monumenti più classici (eccetto il London Eye che secondo me è una pacchianata)  voi cosa mi consigliereste di visitare?

Ovviamente inutile dire che essendo gratuiti i musei
 ho già preventivato di visitare le sale più belle della National Gallery e del British Museum. 
Dovendo partire la seconda settimana di settembre ho ancora abbastanza tempo da poter organizzare bene il mio viaggio, a maggior ragione se voi poteste contribuire con qualche consiglio e con le vostre dritte!

Kissessssssssssss

giovedì 10 luglio 2014

News

Spero che il nuovo stile che ho dato al blog sia gradito.
Inoltre ho aggiunto un paio di gadget, Twitter & Instagram!!!

Enjoy It! Kisses!


martedì 1 luglio 2014

78!!!


Questo bel numero, non solo rappresenta il mio anno di nascita.
E' anche il mio voto di maturità!!!!!!!

E così dopo tre anni di sacrifici sono finalmente arrivato alla meta.
Ho avuto, tra l'altro, la fortuna di fare gli esami con un clima fresco dovuto ai temporali che ci stanno flagellando in questo periodo.

Giovedì 18 giugno ci fu la prima prova, Quasimodo ha spiazzato tutti poichè non si fa più in programma di quinta negli istituti tecnici.
Tra le varie tracce ho voluto elaborare quella relativa al concetto di periferia su parole di Renzo Piano.
Con mia grande soddisfazione il tema mi ha fruttato 13 crediti!

Il giorno successivo prova specialistica di informatica che è andata bene e infine lunedì 23 la prova che temevamo tutti di più, la terza prova ovvero il mix di tutte le restanti materie.
3 domande aperte per 4 materie in 120 minuti.
Tutto sommato anche quella mi ha soddisfatto, 11 punti.

Il destino ha voluto che estraessero la mia classe e la lettera B per cominciare gli orali, così a distanza di 48 ore ero già fuori dall'aula con il cuore a 1000 in attesa di  affrontare l'ultimo ostacolo.



Sono entrato e ho cominciato discutendo la mia tesina in modo abbastanza brillante da riscuotere l'interesse della commissione.
Il resto delle interrogazioni è andato molto bene e l'orale mi ha fruttato 25 punti!

E così ho finito i miei esami ed oggi pomeriggio ho avuto gli esiti!
Devo dire che sono molto soddisfatto!
Facendo una proporzione tra il mio voto e la vita da badante fatta di sacrifici (alcuni soprattutto di vita sociale) che mi sono costati molte notti insonni, mal di stomaco e mal di testa a gogo, sono orgoglioso di ciò che ho ottenuto.

Inoltre i giorni degli esami, ansia a parte, mi hanno tuffato per un po in quel clima adolescenziale che mi ero dimenticato...le paure, il caldo, gli esami, i mondiali di calcio ma anche le risate coi colleghi, gli abbracci (non sempre privi di malizia) e tutto l'insieme di sensazioni che ci ha fatto sentire vivi e palpitanti.



E adesso?

Beh adesso guardo avanti!
Farò un breve periodo di relax, a parte il lavoro ovviamente, poi dopo ferragosto andrò qualche giorno a Londra come "viaggio di maturità".
Tanto progetti si affollano all'orizzonte... innanzitutto devo aggiornare tutti i miei CV nelle varie situazioni di ricerca lavoro.... vorrei informarmi per la laurea breve in mediazione linguistica... vorrei andare qualche mese in Inghilterra per consolidare l'inglese.... e tra tutto questo dovrei ridare smalto alla mia vita sociale e magari anche rimettere in moto quella sentimentale cercandomi un bel lupotto.

Sono contento e credo che dopotutto me lo merito pure!




                                                                       Stay tuned!
                                                                           Kisses